ambulanza montagna.jpg

Muore per un malore improvviso Alessandro Cossali di Parre

Alessandro Cossali, pensionato 66enne di Parre, noto in paese per la sua attività nel volontariato, in particolare nel gruppo degli alpini, è morto nella giornata di giovedì 26 dicembre sul monte Alino mentre stava portando a spasso i suoi tre cani da caccia, colto da un malore improvviso, che non gli ha lasciato scampo.

Cossali era solito fare passeggiate in questa zona con i suoi cani da caccia e ieri era uscito di casa dicendo alla moglie Erminia che sarebbe tornato per pranzo a mezzogiorno. Alle 12,30, però non era ancora rincasato, ma la moglie non si è preoccupata perché, ha pensato si fosse intrattenuto a parlare con qualcuno. Invece attorno alle 15.00 una passante ha notato il corpo dell’uomo a terra, nei pressi di un cascinale e ha lanciato l’allarme. Sul posto si sono portati anche i Carabinieri di Clusone, anche se le cause naturali del decesso sono state subito chiare e la salma è stata restituita ai familiari. Alessandro Cossali oltre alla moglie Erminia, lascia i figli Barbara, Sara e Andrea. Prima della pensione aveva lavorato come panettiere, imbianchino e, negli ultimi anni, come portinaio alla ditta «Festi Rasini» di Villa d’Ogna. A Parre era responsabile del gruppo alpini che si occupa della manutenzione della cappella dei caduti.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli