Mont’Isola celebra l’olio d’oliva: prodotti 2.800 quintali nel 2020

Un anno straordinario in termini di quantità e qualità dell’olio extravergine d’oliva di Montisola: prodotti 2.800 quintali nel 2020. Sull’isola lacustre più alta d’Europa ci sono 16.000 ulivi e questo ha facilitato la scelta di puntare “sull’oro verde”, come lo definisce il sindaco Fiorello Turla. Quest’anno non si è potuto organizzare la seconda eduzione della festa dell’olio novello montisolano, ma sarebbe stato un peccato non celebrare una stagione così redditizia. Per questo motivo, l’Amministrazione comunale, Aipol e Cascina Clarabella che gestisce il frantoio a condotta SlowFood Oglio Franciacorta Sebino, hanno organizzato una tavola intitolata “Parliamo d’olio”. Durante la serata è stato proclamato il miglior olio dell’isola, fra i ventisette concorrenti in gara: primo premio a Roberto Turla, il cui prodotto è stato considerato il migliore da una giuria di assaggiatori, promossa dall’Aipo di Brescia.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Interventi in alta montagna

Durante il servizio di guardia attiva, predisposto durante la manifestazione sportiva Adamello Ultra Trail, ci sono stati diversi interventi e attivazioni per il Soccorso alpino