mo

Michela Moioli si racconta: «Avevo paura, ho pianto»

“Avevo visto la gara degli uomini e avevo avuto paura: ieri sera ho pianto, poi sotto la doccia mi sono fatta un discorso automotivante, sono stata a cena con la mia famiglia e ho dormito serena. E oggi è stato tutto perfetto”. Michela Moioli racconta la vigilia del suo oro olimpico e tra i primi pensieri c’è proprio la famiglia.

“La dedica di questa medaglia va a loro, perché da loro è partito tutto” dice con le lacrime agli occhi. “Li volevo tutti qui, a festeggiare o piangere, ma ho preteso che fossero qui: mia mamma e mia sorella che si è appena sposata e mi aveva detto che il viaggio era impegnativo, costava troppo. Ve lo pago io, ma dovete stare con me le ho detto. Ed è stata una delle scelte più belle della mia vita”.


ARTICOLI CORRELATI

Michela Moioli a 22 anni nella storia dello Sport, a PyeongChang il trionfo più bello

 

 


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli