Luca MAsneri.jpg

Masneri prosciolto da ogni accusa

Il sindaco di Edolo, Luca Masneri, ha comunicato che le illazioni su un suo presunto coinvolgimento in un «sistema di corruttele sugli appalti del Comune» erano tutte false. Masneri, secondo quanto riportato da un quotidiano locale, che in Vallecamonica vende circa 2.000 copie, lo sarebbe stato il «regista» di un mondo della corruzione, con appalti e relative opere controllate. La vicenda si è chiusa invece con una definitiva archiviazione, senza arrivare ad alcun processo.

Nell’incontro degli auguri di natale, avvenuto in Municipio a Edolo lunedì 24 dicembre, Masneri ha dichiarato che condannava la pubblicazione di alcuni articoli e in particolare il comportamento di alcuni personaggi che allora avevano sventolavano nei bar nel paese atti che avrebbero dovuto essere coperti da segreto istruttorio la cui visione era preclusa anche al diretto interessato. Il riferimento esplicito è per alcuni documenti delle indagini in possesso di qualcuno che non aveva esitato a mostrare in pubblico. Vi era stato poi anche un volantinaggio che inneggiava al 26 aprile, data di pubblicazione dell’articolo, come a una nuova liberazione. Masneri, ora assolto da ogni presunta accusa, ha chiamato in causa le opposizioni in Consiglio comunale che non avrebbero il coraggio di confrontarsi a viso aperto ma che operano a danno del paese, provocando l’inasprimento dello scontro politico. Masneri dunque si è liberato dalle ombre gettate sul suo operato. Non si esclude che qualcuno possa indagare su come siano circolati documenti coperti da segreto istruttorio e sventolati da addetti all’informazione nei bar di Edolo: si tratta di millantato credito o fuga di notizie ad arte?

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli