Martina Caironi

Martina Caironi da portabandiera a oro olimpico

Martina Caironi ha conquistato l’oro nei 100 metri a Rio de Janeiro nello stadio olimpico a chiusura di un quadrienno magico per la 27enne di Bergamo, trasferitasi a Bologna.

Anche i suoi capelli azzurri le hanno portato bene: le aveva fatti per la cerimonia d’apertura dove le avevano affidato il tricolore da portare davanti alla delegazione italiana. Martina dopo l’argento nel lungo con il record italiano ha portato a casa il 10° oro di questa spedizione italiana. Il secondo consecutivo nei 100 dopo quello di Londra quattro anni fa. Solo che allora era la neofita, adesso si tratta della donna più veloce del mondo nella categoria T 42-43 (ha una amputazione sopra il ginocchio ricordo di un pirata della strada che l’aveva investita in motorino). Martina si è ripetuta in finale confermando quanto fatto in questi 4 anni: due vittorie agli Europei, due ai Mondiali. E il record del mondo stabilito meno di un anno fa a Doha, con 14”61. Ma la festa azzurra in finale è stata doppia perché al terzo posto dietro al 14”97 di Martina c’è stato anche il bronzo di Monica Contrafatto. Bersagliere dell’esercito, colpita da un mortaio in Afghanistan, 4 anni fa era in ospedale che guardava Martina vincere a Londra. Si è ispirata a lei e adesso era sul podio di Rio con 15”30 dietro alla tedesca Low. Una grande Italia ancora una volta: 9a nel medagliere, 10 ori, 14 argenti e 15 bronzi.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Andamento occupazione nella bergamasca

Rispetto alle previsioni, la fine del congelamento dei licenziamenti non ha provocato gli effetti negativi che preoccupavano gli imprenditori del terziario di Bergamo nei mesi