maltempo agricoltura bergamasca

Pioggia attesa dall’agricoltura, ma preoccupano i cambiamenti climatici

La pioggia era attesa dalle campagne bergamasche dopo un inverno privo di precipitazioni. E’ quanto afferma Coldiretti Bergamo in riferimento alle perturbazioni che in questi giorni stanno interessando il territorio provinciale, facendo tirare un sospiro di sollievo agli agricoltori, preoccupati per il perdurare della siccità.

Le precipitazioni – spiega Coldiretti Bergamo – sono importanti in questa fase per ripristinare le scorte di neve e acqua sulle montagne, negli invasi, nei laghi, nei fiumi e nei terreni, e per lo sviluppo delle coltivazioni. L’acqua infatti non solo è indispensabile per prati e pascoli oltre che per le semine primaverili del mais e dell’erba medica, ma favorisce anche la ripresa vegetativa dei cereali autunno vernini, come orzo e frumento, bloccata dalla siccità invernale.

Secondo Coldiretti Bergamo siamo di fronte alle evidenti conseguenze dei cambiamenti climatici, con l’eccezionalità degli eventi atmosferici che ormai è diventata la norma, con una tendenza alla tropicalizzazione che si manifesta con una più elevata frequenza di manifestazioni violente, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi ed intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo, con sbalzi termici significativi che compromettono le coltivazioni con costi gravosi a carico delle imprese agricole bergamasche.

Coldiretti Bergamo evidenzia come le intemperanze del clima siano un’ulteriore sfida per le imprese agricole, che devono interpretare le novità segnalate dalla meteorologia per capire che conseguenze avranno sui cicli delle colture, sulla gestione delle acque e sulla sicurezza del territorio.

Per meglio comprendere questi fenomeni Coldiretti Bergamo, in collaborazione con la Fiera di Treviglio, ha organizzato un convegno sul tema “L’impatto dei cambiamenti climatici sull’agricoltura bergamasca e gli interventi da adottare”, che si terrà il prossimo venerdì 26 aprile, ore 20,30, presso il Quartiere Fieristico di Treviglio in Via Roggia Murena, in occasione della 38esima edizione della Fiera Agricola della Bassa Bergamasca.

Relazioneranno: Andrea Giuliacci, Meteorologo e Professore dell’Università Milano Bicocca (I cambiamenti climatici in Italia); Carlotta Balconi, CREA-Centro Cerealicoltura e Colture Industriali di Bergamo (Opzioni sostenibili per un mais di qualità); Fausto Gaini, Responsabile Settore Gestione Irrigua del Consorzio Bonifica Media Pianura Bergamasca (Progettualità per una migliore gestione della risorsa idrica): Fabio Rolfi, Assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi di Regione Lombardia. Concluderà i lavori Alberto Brivio, Presidente di Coldiretti Bergamo. Coordinerà i vari interventi Gianfranco Drigo, Direttore di Coldiretti Bergamo.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Arte medievale nelle Alpi

La Società Storica e Antropologica di Valle Camonica organizza il X convegno I.S.T.A. (Incontri per lo Studio dei Territori Alpini) dal titolo “Arte medievale nelle

Uccisa a colpi di martello

Ancora violenza ai danni di una donna bresciana uccisa a martellate. Enzo Galesi 59enne tempo fa aveva avuto una relazione con Elena Casanova di 41