pian della Palù

Carlo Bianchi di Rogno trovato senza vita sui monti di Castione

Carlo Bianchi,  71enne di Rogno, è morto per un malore acuto sui monti di Rogno al Pian della Palù domenica 8 ottobre all’alba, mentre stava andando a caccia: in serata la salma è stata restiutita alla famiglia.

 

Carlo Bianchi nella mattina di domenica 8 ottobre era uscito all’alba da casa, a Rogno, per raggiungere il Pian della Palù, la zona montana di Rogno che conduce al rifugio Magnolini e alle piste da sci del Pora. Attorno alle 7.00, però, il suo corpo, privo di vita, è stato avvistato da altri escursionisti e cacciatori che così hanno dato l’allarme. Il 112 ha inviato sul posto il personale sanitario, ma il medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso del cacciatore. Sul suo corpo, nessun segno che potesse far pensare a un incidente di caccia. La salma è stata portata nella camera mortuaria del cimitero a Castione dai volontari del Soccorso alpino della sesta delegazione orobica; poi, nel corso della giornata, l’autorità giudiziaria, sentiti i Carabinieri della compagnia di Clusone che hanno effettuato gli accertamenti, ha disposto la restituzione della salma ai familiari.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare