Macellazione clandestina

Macellazione clandestina a Roccafranca

Nella serata di mercoledì 28 marzo i Carabinieri forestalali di Iseo, congiuntamente ai medici veterinari dipendenti dall’ATS di Brescia – Distretto di Rovato, hanno eseguito un controllo accertando che presso un locale di Roccafranca era stato adibito a centro abusivo di sezionamento e stoccaggio di carni.

In particolare i Carabinieri forestali hanno trovato una ingente quantità di carne di ignota provenienza e sprovvista di bolli sanitari. Pertanto all’Autorità Giudiziaria è stato deferito un cittadino ghanese residente a Roccafranca, per il reato di macellazione clandestina, condotta punita dall’ art. 6 comma 1 D.Lvo 193/2006 ed ora il soggetto rischia una pena detentiva da sei mesi ad un anno o una ammenda fino a 150.00 euro. Inoltre, sono state sequestrate 4 pecore sezionate in quarti e parti varie di ovino adulto, nonché l’attrezzatura usata per il sezionamento delle carcasse.

 

 

 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare