polizia auto sera

Latitante internazionale arrrestato a Desenzano

Un rumeno di 48 anni su cui pendeva un mandato di arresto europeo è stato intercettato e arrestato a Desenzano dagli agenti del Commissariato di Polizia. L’uomo era già stato condannato a 5 anni e 8 mesi dal tribunale di Bucarest, accusato di truffa, falsificazione di documenti e riciclaggio di denaro: risultava a capo di un’organizzazione criminale specializzata in truffe alle aziende, e che operava proprio in Romania.

In pratica era riuscito a ottenere ingenti somme di denaro da diverse società, attraverso contratti fasulli con i quali che però erano inesistenti: un giro di illeciti quantificato in oltre 2 milioni di euro. Il ricercato era a bordo di un’auto guidata da una connazionale, lei residente a Desenzano: alla vista di una volante, impegnata in un servizio di perlustrazione in centro, la donna ha cercato di seminare i poliziotti, fuggendo a gran velocità. I due sono stati ripresi in via Agello, dopo un breve ma rocambolesco inseguimento: l’identità dell’uomo è stata verificata con fotosegnalamento, e subito arrestato una volta letta la sua fedina penale. È stato trasferito in carcere a Brescia, dove rimane a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Continua la lotta al pesce siluro

Nella Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino tornano gli interventi mirati al contenimento del pesce siluro. Regione Lombardia ha finanziato il nuovo progetto messo in