NAvigazione Sebino

La sicurezza sulle navi non è in discussione

Navigazione Lago d’Iseo, la società di trasporto pubblico del lago d’Iseo, a seguito di quanto riportato dalla stampa circa gli accertamenti condotti sabato 19 ottobre dalla Compagnia dei Carabinieri di Clusone su una nave del servizio di Navigazione, affida ad un comunicato ufficiale la posizione della Società in merito alla vicenda ad alle notizie apparse sulla stampa ed in Tv.

La sicurezza sulle navi di Navigazione Lago d’Iseo è garantita e certificata dal superamento di tutti i controlli, periodicamente rinnovati, particolarmente severi e accurati, condotti dagli enti preposti a partire dal RINA. Tutti gli aspetti relativi alla sicurezza, dalle prove in acqua all’efficienza dei dispositivi di salvataggio e antincendio, sono regolarmente effettuati e superati. Quello che i carabinieri contestano, ma potremo essere ancora più precisi quando riceveremo copia di tutta la documentazione giustificativa della sanzione elevata, riguarda carenze amministrative circa la tenuta in originale della documentazione sui battelli piuttosto che presso gli uffici dell’azienda. Senza volere entrare nel merito dei rilievi, ma ribadendo che la sicurezza sta a cuore tanto alla Società di Navigazione quanto all’Arma che ai cittadini, non possiamo non manifestare il nostro disagio per come la notizia, e in particolare la persona del Comandante sottoposta ad accertamenti e trovato integro sotto il profilo dell’analisi tramite etilometro, abbia avuto un risalto negativo sulla stampa con ampi spazi in prima pagina e riportando in maniera del tutto fantasiosa, e non corrispondente a quanto riportato nei referti finora a noi consegnati, criticità su “situazioni strutturali della nave” e “attrezzature di sicurezza in condizioni da approfondire”. Si tratta di formule inventate e giustificate dall’intento scandalistico nel riportare una notizia, che forse ricondotta nel giusto perimetro si sarebbe limitata a dover rendere conto di una sanzione per dei documenti disponibili in copia piuttosto che in originale. Ci mette altresì a disagio dovere rilevare che mentre nel caso di verifica di routine sugli automobilisti non vi sia mai presenza di giornalisti e telecamere, si sia invece in questo caso ritenuto di effettuare i controlli sotto la lente, anche deformante, dei mass media.

Dichiarazione del Presidente, Giuseppe Marco Alessandro Tobias ing. Faccanoni

“Prendendo atto che la sanzione sarebbe stata elevata a causa di difformità burocratiche che non pregiudicano la sicurezza dei passeggeri, ricordo che i controlli di legge da parte degli enti certificatori preposti, garantiscono la rispondenza alle normative vigenti e vengono puntualmente effettuati e superati.”

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Un corso per la cosmesi naturale

Nell’ambito della rassegna “Estate nel Parco 2021”, il Centro Faunistico del Parco dell’Adamello, gestito dall’Associazione LOntànoVerde con il supporto del Parco dell’Adamello e del Comune