Infortunio traliccio

La Procura di Sondrio indaga sull’infortunio nei boschi di Grosio

 La Procura di Sondrio ha aperto un’inchiesta e dovrebbe ora affidare ad un perito il compito di stabilire le cause della tragedia avvenuta a Menaruolo di Grosio venerdì 2 giugno quando una teleferica per il trasposto di legname aveva schiacciato uccidendolo un boscaiolo romeno e ferito una altro operaio anche lui romeno.

I due operai erano al lavoro per una ditta Svizzera per disboscare una zona in località Cigoz e Fusino a circa 1.800 metri di quota in territorio comunale di Grosio. La tragica morte di Dorin Petrian 42 anni e il ferimento di Pirvori Ioan Gavrilut – di 43 – entrambi boscaioli esperti residenti a Villa di Tirano, per ora non è stata completamente chiarita. Non è stato infetti appurato ancora se ha ceduto la teleferica radiotelecomandata da terra oppure se è il cavo di acciaio, come era stato subito ipotizzato, ad essere uscito dall’argano, piombando sul romeno. Intanto sembrano migliorare le condizioni di Pirvori Ioan Gavrilut ricoverato al Morelli di Sondalo, trasferito dalla rianimazione in neurochirurgia.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare