Polizia locale btrescia.jpg

La Polizia locale di Brescia arresta due coinquilini spacciatori

Spacciatore ciclista e spacciatore deejay, arrestati entrambi dalla Polizia Locale di Brescia: il primo per strada, il secondo in casa. In tutto è stato sequestrato un ingente quantitativo di cocaina, già suddivisa in piccole dosi pronte alla vendita.

Oltre alla droga, sequestrati anche un bilancino di precisione, sostanza da taglio e materiale per il confezionamento delle dosi, e migliaia di euro in contanti. Da qualche giorno gli agenti del comando di Via Donegani stavano tenendo d’occhio il giovane senegalese in bicicletta. Hanno seguito i suoi spostamenti, finché non è stato verificato che stava spacciando: è stato visto prendere la droga, nascosta nell’androne del palazzo dove abitava, in Via Renato Serra, per poi consegnarla ai clienti in attesa. Il blitz ha permesso di prenderlo con le mani nel sacco: in tasca aveva almeno una decina di dosi di cocaina, nascoste nel polsino della giacca. L’ulteriore perquisizione domiciliare ha confermato i sospetti, incastrando anche il suo coinquilino. L’altro è un volto noto della scena musicale per la sua carriera da dj: aveva nascosto quasi 7000 euro in contanti nel borsone dei dischi. Il denaro è stato sequestrato, considerato provente dell’attività illecita di spaccio. Non solo: nel giubbotto gli agenti hanno recuperato altre 18 dosi di droga. La festa è finita, giù il sipario.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare