costituzione italiana

La Costituzione arriva ai 70

Auguri alla “carta” italiana fondamenta di un dopoguerra buio dove ha saputo illuminare la via ad una democrazia e rinascita del Bel Paese.

Il primo gennaio del 1948 la Gazzetta Ufficiale sanciva l’inizio della Costituzione. Un agglomerato di leggi e norme che assicuravo una facile destrezza di Governo Democratico rispetto alla monarchia.
L’Italia era una nazione da ricostruire dagli orrori e danni provocati dalla seconda guerra mondiale.Un prossimo “boom” economico aiutato sicuramente da questo faldone di leggi base, arricchito da pagine di procedure e regolamenti vari al fine di preservare il benessere collettivo di un popolo che si era fidato ciecamente di una forma di governo nuova nel suo genere.
Tanti capitoli sono succeduti dalla sua prima apparizione;tante son state le mode e gli eventi culturali che hanno segnato il progressivo sviluppo del genere umano.
C’è chi la ama e chi la odia nonostante la pace che dona al vissuto odierno di ognuno di noi; certamente ha delle pecche ,in quanto scritta tempo fa e di difficile interpretazione nell’oggi giorno. Furono proprio i suoi padri a sottolineare sia la sua valenza sul territorio bensì la duttilità e la vestibilità che doveva porsi negli anni a venire.

Nonostante ciò, tra i sostenitori e gli oppositori, dobbiamo rendere grazie a questa carta antica ma contemporanea.

 

 

(immagini di repertorio)

 

(immagini di repertorio)

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare