L’Assessore Giulio Galliera promuove la Sanità camuna

Nella giornata di giovedì 10 novembre l’Assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera, ha dedicato la giornata alla sanità della Montagna.

In mattinata in un incontro all’Aprica con i 350 dipendenti dell’ATS della Montagna, quindi all’Ospedale di Edolo dove ha incontrato i vertici dell’ASST di Valle Camonica, ha pranzato presso la mensa dell’Ospedale e quindi alle 16.00 ha visitato Esine dando ampie rassicurazioni sul futuro della Sanità camuna e della Montagna. Per la prima volta dalla sua recente nomina, l’Assessore al welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera ha fatto visita alle strutture ed ha preso contatto diretto con la realtà importante e sperimentale dell’ATS della Montagna all’Aprica, dove ha incontrato i 350 dipendenti, quindi con gli Ospedali di Edolo ed Esine con l’Asst. Le rassicurazioni fornite a tutti i componenti della sanità locale ed ai rappresentati del territorio sono state ampie e molto concrete. A Edolo c’è stato un simpatico fuori-programma: l’Assessore ha accettato di buon grado di pranzare nella mensa dell’ospedale utilizzata da tutti i dipendenti del nosocomio. E sugli ospedali camuni dove da tempo si accavallano voci e informazioni di seconda e terza mano, l’Assessore ha dato ampia e totale rassicurazione: Edolo ed Esine sono le due braccia fondamentali dello stesso organismo. La visita istituzionale della Sanità regionale all’ATS della Montagna ed all’ASST di Val Camonica ha visto presenti i consiglieri regionali camuni Fabio Fanetti e Donatella Martinazzoli, quindi Elena Broggi, neo-eletta nel consiglio di rappresentanza dell’ATS della Montagna, organismo nodale per la programmazione anche per la Vallecamonica, accolti dal Sindaco di Edolo Luca Masneri che ha avuto l’ulteriore autorevole riconferma che Edolo avrà il suo ruolo fondamentale nella sanità camuna. Nel pomeriggio riunione a Esine con la Direzione strategica allargata a tutti i primari e dirigenti di Unità Operative, quindi incontro con la stampa, intenso e molto positivo, per concludere con una visita all’Ospedale, da cui l’Assessore Gallera ha tratto elementi molto positivi di giudizio.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare