Lago Iseo

L’analisi delle acque a bordo di una barca riciclata

Il lago d’Iseo presenta molteplici problematiche e risulta essere molto inquinato. A testimoniarlo il viaggio fatto sul lago d’Iseo la scorsa domenica, 23 giugno, a bordo di Itaca, una barca in plastica riciclata, realizzata per attraversare i laghi bresciani e scoprire cosa o chi li sta rovinando.

Una macchinina di plastica “Made in Western Germany” realizzata dall’associazione 7Milamiglialontano (7MML) insieme a Cauto. Dal 15 e 16 giugno, per due weekend, i fotografi e i viaggiatori di 7MML hanno remato da Iseo a Marone, con l’obiettivo di diffondere un messaggio per incrementare la sensibilizzare sul tema dell’inquinamento delle acque. Un problema che le associazioni ambientaliste hanno dichiarato più volte. Lattine con la data di scadenza risalente a trent’anni fa, venti sacchi pieni di rifiuti abbandonati, la mancanza di ossigeno sui fondali, a scomparsa di una certa fauna ittica, le reti fognarie che funzionano male, le alghe, la difficoltà di balneazione; questi sono solo alcuni problemi presenti nel nostro lago. Le azioni di pulizia de lago e delle Torbiere hanno raccolto sostanziose quantità di rifiuti. Il prossimo weekend è il turno del lago d’Idro.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli