Isola ecologica: “Un lavoro da 400.000 euro fondamentale per Rogno”

Doveva essere l’opera più importante dell’Amministrazione Molinari, e forse lo sarà, ma a sorprendere sono le tempistiche di realizzazione: al momento dell’elezione, avvenuta a maggio 2019, la creazione di una nuova isola ecologica rappresentava uno dei punti cardine del programma della nuova giunta comunale e l’ipotesi era quella di vederla completata nell’arco di cinque anni. A sorpresa, invece, e in controtendenza con le tempistiche spesso dilatate nel tempo per tutti gli iter burocratici del caso, l’opera sarà ultimata ed entrerà in funzione fra tre mesi.

Un lavoro da 400.000 euro fondamentale per Rogno che, bisogna ricordarlo, sia che si guardi il Distretto della Biosfera di Valle Camonica, sia che si guardi la Provincia di Bergamo, rientra tra i primi posti con il 90,23% di raccolta differenziata e 40-45 kg pro capite di produzione di secco. indifferenziato “Questi due valori ci portano ad essere tra i migliori non soltanto in Valle Camonica e in Provincia di Bergamo, ma in tutta Italia – racconta Cristian Molinari -. Oltre al 90-91% diventa quasi impossibile migliorare ancora, perciò andremo a migliorare il servizio”.

L’isola ecologica attuale è di dimensioni ridotte e si trova in una zona di esondazione del fiume Oglio, con grosse criticità. “In questo modo andremo a risolverle. Si tratta di un progetto bellissimo che permetterà a tutti i cittadini di conferire rifiuti nella massima sicurezza in ampi spazi. Era l’opera più importante dei cinque anni di amministrazione e l’abbiamo già realizzata”. Dei 400.000 euro, 200mila provengono da Regione Lombardia, 175mila dalla società Val Cavallina Servizi e una minima parte dal bilancio comunale.

Francesco Moretti

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Interventi in alta montagna

Durante il servizio di guardia attiva, predisposto durante la manifestazione sportiva Adamello Ultra Trail, ci sono stati diversi interventi e attivazioni per il Soccorso alpino