In poche ore due giovani rischiano la vita nelle acque del lago

Una ragazzina di 10 anni, nel tardo pomeriggio di oggi domenica 26 luglio, ha rischiato di annegare quando, in località Pizzone di Pisogne, si è sentita male mentre giocava con i suoi amichetti. La giornata calda favoriva la voglia di un bagno, ma un brivido freddo ha attraversato la schiena dei bagnanti alle grida degli amici che non la vedevano riemergere dall’acqua.  Alcuni di loro si sono precipitati nel luogo dove la ragazzina era scomparsa e recuperatala l’hanno portata a riva dove le condizioni sono apparse subito serie. E’ intervenuto anche l’elicottero dell’elisoccorso per trasportarla all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo dove, giunta in codice rosso, è stata definita grave. Secondo le prime testimonianze sarebbe stata sott’acqua per alcuni minuti.

L’incidente di oggi rimanda ad un fatto accaduto ieri pomeriggio a Sarnico dove un giovane ha rischiato di morire annegato nelle acque del Sebino. Si era da poco calato nelle acque del lago, in località Nettuno  quando ha cominciato ad annaspare e lentamente a scomparire sotto il livello delle acque. I suoi amici sono,prontamente intervenuti e l’hanno riportato a galle. E’ intervenuta l’ambulanza ma il giovane non ha mai perso conoscenza

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli