esplosione bancomat.jpg

In azione banda dei bancomat

Nella notte tra venerdì 9 e sabato 10 novembre 4 banditi hanno fatto saltare uno sportello bancomat e sono fuggiti senza lasciare tracce evidenti che possano consentirne il riconoscimento. Ad essere presa di mira la filiale Ubi Banca di Acquafredda.

Erano all’incirca le 3.45 quando i residenti delal zona sono stati svegliati di soprassalto da un fortissimo botto. Pochi attimi prima era entrata in azione una banda composta da quattro banditi: giunti sul posto su un’auto nera, probabilmente una Golf, col volto coperto da passamontagna, dopo aver indirizzato le videocamere di sicurezza verso l’alto, hanno posizionato nel bancomat una “marmotta esplosiva” che, una volta saltata, ha consentito loro di prelevare i 30mila dalla cassetta blindata. Il varco aperto con l’esplosione ha permesso ai ladri di entrare nella filiale, ma nei cassetti non c’era contante: sono quindi fuggiti lasciando in terra sulla strada ben 5mila euro, recuperati dai carabinieri di Carpenedolo giunti sul posto a seguito dell’allarme scattato in seguito al botto. I danni strutturali alla filiale sono ingenti. Nella stessa notte, ad un centinaio di chilometri di distanza, in Veneto, stesso colpo con le stesse modalità. Gli inquirenti non escludono possa trattarsi della stessa banda.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare