Importante esercitazione di ricerca in Val Malga di Sonico

La direzione nazionale di UST, Unità di Soccorso tecnica, che ha sede a Darfo Boario Terme presso la struttura di Camunia Soccorso, ha organizzato una esercitazione nell’alta Val Malga di Sonico per testare l’intervento di due diverse specializzazioni del settore: i cinofili ed i tecnici di soccorso in situazione impervie.

Nelle operazioni sono state coinvolte 16 persone, tra cui anche due blogger inviati dall’Azienda che produce il noto Amaro Montenegro che sostiene concretamente le attività di soccorso e protezione civile di UST. L’intervento di UST è consistito nell’allestimento di un campo di ricerca di una persona in difficoltà “incrodata” e difficile da raggiungere, dove i cani dovevano imparare a segnalare il figurante appeso ad una corda, semi incosciente, guardando verso l’alto (cosa che il cane non fa abitualmente), quindi segnalandolo al conducente. Quindi l’intervento sanitario in zona ostile e difficile da raggiungere, testando anche un nuovo strumento tecnologico per il trasporto del ferito recuperato. L’esercitazione ha avuto un risultato positivo, con alcune considerazioni emerse durante il debriefing tra i soccorritori sia per quanto riguarda gli ordini da impartire ai cani da ricerca che per i sistemi tecnologici da affinare nei minimi particolari. Di grande importanza è stata anche la presenza del medico rianimatore,c eh fa parte dell’équipe di ricerca, con il sui team sanitario, che ha proposto la stesura di un protocollo di procedure da seguire analizzando gli scenari più tipici e traendone quindi una guida nazionale per UST e quindi per altri sistemi di intervento. L’esercitazione è durata 6 ore, dalle 8.00 alle 14.00, a quota metri 1.600 tra le abetaie ed i grandi massi rocciosi e si è conclusa con piena soddisfazione della Dirigenza e dei Tecnici Ust. Presente all’esercitazione nazionale di ricerca con cinofili e tecnici di soccorso anche due blogger inviati sul campo da Amaro Montenegro: il loro scopo era testare il tipo di intervento, operare con figuranti e raccontare l’esperienza sul loro blog per conto della nota azienda che sottolinea nella sua comunicazione il sollievo per un’operazione difficile andata buon fine. L’iniziativa si inserisce nel programma “Eroi veri” di cui UST fa parte a pieno titolo e le cui azioni operative sul campo sono ora a disposizione di migliaia di utenti che seguono il blog dedicato.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare