Il vescovo Beschi in Provincia: «Pasqua meno sentita del Natale, eppure morte e sofferenza ci toccano tutti»


Visita in via Tasso per il vescovo di Bergamo monsignor Francesco Beschi, che ieri pomeriggio è stato ricevuto in sala consiliare per scambiare come da tradizione gli auguri di Pasqua con il presidente, i consiglieri e i dipendenti della Provincia. Tanti i temi toccati dal vescovo nel suo intervento, dalle impressioni positive ricevute nell’incontro con i ragazzi che hanno appena partecipato alla Fiera dei Mestieri (“sono rimasto molto stupito e anche commosso dalle riflessioni che questi giovani hanno saputo portare”) fino ai recenti attentati terroristici che lasciano tutti nello sgomento: “Sono eventi che ci preoccupano e ci rattristano, ma ho la sensazione che tendiamo a esorcizzare la paura pensando che tanto non sta toccando a noi”.

Infine una riflessione sulla festività pasquale che sta arrivando: “La Pasqua è meno sentita del Natale, eppure la morte e la sofferenza ci toccano tutti. Il Crocifisso è un soggetto che ci interroga profondamente e in cui moltissimi artisti hanno rappresentato la propria sofferenza, oltre che quella di tutti noi. Naturalmente oltre alla morte la Pasqua ci parla di un sacrificio supremo che riscatta il mondo”.


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

San Fermo Trail si disputa in agosto

San Fermo Trail, dopo un anno sabbatico causa Covid,ritorna domenica 22 agosto sull’Altopiano del Sole con due importanti novità per la vigilia della gara: una

Nuovo logo per promuovere Parre

L’Agenzia Lino Olmo Studio di Onore si è aggiudicata il concorso per la creazione del logo turistico di Parre, lanciato dal Comune della Val Seriana

Incidente, con un ferito, a Pisogne

Un incidente stradale si è verificato nel primo pomeriggio di oggi, sabato 15 maggio,  in territorio di Pisogne Alle ore 14:10, in via Milano un’auto