Il mistero dei tatuaggi sul corpo della donna fatta a pezzi

Una nuova pista sulla quale  insistere si è aperta per i Carabinieri che stano indagando per dare un  significato, se mai ce ne fosse, alle motivazioni che hanno portato alla vicenda della donna fatta a pezzi e trovata nei boschi a Borno in località Paline a ridosso del confine tra le province di Bergamo e di Brescia. Sono i tatuaggi che mettono in relazione una web girl, tra le migliaia che operano in rete e che di disegni sul corpo sono 11 ed  i 7 tatuaggi che sarebbero stati rilevati nel momento dell’autopsia sui resti martoriati dell’ancora sconosciuta donna ritrovata a pezzi. Fino ad ora si conoscevano gli aspetti più generali . Si tratta di una donna che si ipotizza, sulla base della struttura ossea, avere tra i 30 e i 50 anni, corporatura minuta, 50-55 kg per un’altezza di circa 1,60 m.. I carabinieri invitano tutti coloro che hanno spezzoni di notizie che possano aiutare ad accrescere  l’attività investigativa a farsi avanti ed aiutare a concludere le ricerche di uno o più assassini che ora circolano il libertà

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare