I dati del virus nella bergamasca

Stando all’ultimo monitoraggio diffuso dall’Ats, dal 19 al 25 gennaio in Bergamasca si sono contati 19.191 nuovi casi, contro i 20.969 della settimana precedente, ossia 1.778 in meno. Nello stesso periodo di tempo l’incidenza è scesa da 1.866 agli attuali 1.708 positivi ogni 100 mila bergamaschi.
Tuttavia la situazione resta delicata a causa dei tassi d’incidenza ancora così alti, in termini assoluti, e che dunque il contagio sul singolo individuo può determinare, in relazione al proprio stato di salute, effetti di rischio clinico anche importanti».
I Comuni in cui non è stato rilevato nessun nuovo positivo sono nel complesso 6: Blello, Carona, Foppolo, Mezzoldo, Piazzolo e Vedeseta.
Le aree più e meno colpite
I territori con tassi di incidenza superiori alla media provinciale sono l’Ambito di Valle Imagna e Villa d’Almè (2.081 casi incidenti ogni 100 mila ab.), Alto Sebino (1.833), Val Seriana (1.808), Val Brembana (1.769), Isola Bergamasca (1.766), Val Cavallina (1.735).
Gli Ambiti con i tassi inferiori alla media provinciale sono Val Seriana Superiore-Valle di Scalve (1.302 nuovi casi per 100 mila ab.), Grumello del Monte (1.323), Seriate (1.565), Monte Bronzone-Basso Sebino (1.582),

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare