Elicottero

Grave 66enne colpito da fiamma del gas

Fuga di gas e violenta esplosione in un appartamento di S. Vigilio di Rogno dove abita di un 66enne originario di Costa Volpino, rimasto ferito e ricoverato, in prognosi riservata, al Centro grandi ustionati di Milano con ustioni di primo e secondo grado alle braccia, sul torace e in volto.

L’esplosione è avvenuta venerdì 19 maggio attorno a mezzogiorno in un piccolo appartamento a San Vigilio, frazione di Rogno, dove risiedono poche decine di persone. Sulla base di alcune testimonianze raccolte dai CC fra i vicini e ascoltando direttamente l’uomo ferito, che durante i soccorsi non ha perso conoscenza, pare che il 66enne volesse prepararsi un caffè ma non si era reso conto che il suo appartamento, collocato al primo piano di una palazzina al cui interno si trovano altre due residenze, era saturo di gas, uscito da una bombola. Appena l’uomo ha azionato l’accendigas vi è stata l’esplosione e gli infissi sono stati scaraventati a distanza e l’esplosione ha distrutto la cucina e la vicina camera da letto. A San Vigilio il boato è stato udito da tutti e sono stati diversi i residenti a dare l’allarme chiamando il 112: sul posto è arrivata una autoambulanza dei volontari della Croce Blu di Lovere e i vigili del fuoco di Clusone e di Darfo B.T. Il 66enne è stato stabilizzato sulla barella spinale e trattato immediatamente sul posto e quindi affidato all’équipe dell’eliambulanza del 118 di Brescia, giunta nel frattempo sul posto, che ha portato l’ustionato all’ospedale «Papa Giovanni XXIII» e infine trasferito al Centro grandi ustionati di Milano. I Vigil del fuoco hanno provveduto a mettere in sicurezza la palazzina.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli