Giovane runner soccorso al Curò

Soccorso escursionista di 28 anni domenica 10 luglio al Curò che stava partecipando ad una gara Valbondione-Barbellino: ferito e sanguinante ha concluso la sua gara ed è stato trasferito in elicottero a Bergamo.

Intervento dell’elisoccorso del 118 domenica 10 luglio al rifugio Curò, dove era previsto l’arrivo di una gara di corsa in montagna, partita da Valbondione e giunta in quota che ha compreso anche il passaggio al rifugio del Barbellino, ai laghi del Gelt e della Malgina. Ad essere soccorso Alessandro Noris, 27 anni di Gandino, atleta che si era infortunato sul percorso quando era in testa alla gara, ma, malgrado la ferita è giunto al traguardo al terzo posto. Attraversando una vasta chiazza di neve Noris era sprofondato fino a metà coscia colpendo una roccia invisibile che lo ha ferito gravemente ad un ginocchio. Noris ha comunque concluso la gara anche se tra il lago del Gelt e l’arrivo al Curò la ferita al ginocchio sanguinava vistosamente e subito dopo l’arrivo è stato allertato l’elicottero del 118: decollato da Bergamo ha trasferito l’atleta all’ospedale di Piario dove i medici hanno chiuso la ferita con alcuni punti di sutura.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli