Cerca
Close this search box.
“Giornata nazionale della ristorazione”, 85 locali bergamaschi aderiscono all’iniziativa

“Giornata nazionale della ristorazione”, 85 locali bergamaschi aderiscono all’iniziativa

Venerdì 28 aprile si celebra anche a Bergamo la prima “Giornata nazionale della ristorazione” (www.giornatadellaristorazione.com) promossa dalla Federazione Italiana Pubblici Esercizi. Un appuntamento che vuole celebrare la cultura della ristorazione italiana e l’arte del convivio, il vivere insieme, con iniziative popolari, inclusive, solidali e profondamente etiche.

In città e in provincia sono 85 i locali bergamaschi (la lista è a disposizione su https://www.giornatadellaristorazione.com/adesionilista/?ristoranti&regione=Lombardia) che hanno aderito all’iniziativa promossa anche da Ascom Confcommercio Bergamo, premiata con la medaglia del Presidente della Repubblica come premio di rappresentanza per l’alto valore, che mira a riunire i ristoratori italiani e i ristoranti italiani all’estero per costruire una grande rete di valori e di solidarietà. L’idea è quella di dar vita a un appuntamento a cadenza annuale che coinvolga in veste di protagonisti ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie e taverne, intese come agenzie culturali capaci di ri-educare l’uomo a vivere assieme. Un segnale forte, in tempi difficili, per esprimere come il mondo della ristorazione possa farsi testimone e portavoce del valore dell’ospitalità e del senso di comunità.
Ai ristoratori che hanno aderito all’iniziativa è stato chiesto di ideare un piatto che quest’anno avrà come tema il “Pane”, simbolo del convivio, dalla forte valenza simbolica come elemento per eccellenza di condivisione e protagonista assoluto, fin dai tempi antichi, dei momenti conviviali. Ciascun ristorante potrà realizzare una ricetta personale che esalti l’alimento-base per antonomasia. L’iniziativa prevede la donazione di 1 euro per ogni piatto a base di pane consumato. Intesa Sanpaolo contribuirà a sostenere l’attività di charity in favore di Caritas Italiana e contro la povertà alimentare con una raccolta fondi sulla piattaforma di crowdfunding “ForFunding”. Inoltre, nei giorni che precedono e seguono la Giornata della Ristorazione sarà possibile donare anche attraverso gli ATM di Intesa Sanpaolo.

Ma la Giornata nazione della ristorazione di Ascom Confcommercio Bergamo non si conclude con l’appuntamento che vede protagonista il pane: l’associazione, infatti, ha pensato di organizzare due eventi a livello locale per sostenere l’iniziativa e celebrare, grazie alla capitale della Cultura 2023, l’alto livello dell’accoglienza e della ristorazione bergamasca.

Si parte giovedì 27 aprile con un convegno rivolto ai pubblici esercizi per fare il punto sull’enogastronomia, sul presente e sul futuro dell’accoglienza. L’incontro “Enogastronomia e ospitalità, tipicità e identità di un territorio” è in programma giovedì 27 aprile a partire dalle 15.30 in Sala Conferenze, nella sede Ascom Confcommercio Bergamo in Via Borgo Palazzo 137. L’appuntamento, nato con lo scopo di raccogliere con testimonianze di valore e relatori d’eccezione riflessioni e spunti, si aprirà con i saluti di Petronilla Frosio, presidente Gruppo Ristoranti Ascom Confcommercio Bergamo e di Diego Rodeschini, presidente Gruppo Caffè Bar Pasticcerie Ascom Confcommercio Bergamo, pronti a fare gli onori di casa. Oscar Fusini, direttore Ascom Confcommercio Bergamo, presenterà i risultati del sondaggio effettuato tra i pubblici esercizi, raccogliendo alcune prime conclusioni sul valore dell’enogastronomia per il territorio. Sul tema “Tradizioni, innovazione e accoglienza per una proposta di valore” interverranno poi Roberta Garibaldi, professore di Tourism Management all’Università degli Studi di Bergamo e vicepresidente del Comitato Turismo OECD (OCSE), Mauro Carbone, direttore Centro Nazionale Studi del tartufo di Alba, e Valerio Massimo Visintin, critico gastronomico de Il Corriere della Sera. La partecipazione è libera, previa registrazione. Info al numero 035 4120320 e alla mail direzione@ascombg.it.

Venerdì 28 aprile, invece, Confcommercio Brescia e Ascom Confcommercio Bergamo hanno organizzato l’evento “BGBS Cum-Pane – Show cooking Capitale”, nella sede della Fondazione ENAC Lombardia – CFP Canossa (via Sant’Antonio 53, Brescia). Il titolo, strettamente legato alla Giornata nazionale della ristorazione e all’iniziativa legata al pane, sottolinea lo spirito di condivisione e cooperazione (dal latino “cum panis” ossia “condividere il pane” ed etimologia della parola “compagno”) che accomuna le due province di Bergamo e Brescia in occasione di Capitale Italiana della Cultura 2023.

Marco Porteri (Trattoria Porteri, Brescia) e Paolo Chiari (Ristorante Lalimentari, Bergamo) mostreranno e collaboreranno con una classe dell’istituto scolastico nella realizzazione di due ricette tipiche a base di pane delle province di Brescia e Bergamo. Il menù verrà poi completato dagli studenti sotto la supervisione dei due ristoratori e dello chef Angelo Ricci. Per l’occasione tutti i prodotti necessari per realizzare l’iniziativa saranno forniti da CONAD.

L’evento, che prenderà il via alle 12, vedrà gli interventi anche del direttore di Ascom Confcommercio Bergamo Oscar Fusini, del presidente di Confcommercio Brescia Carlo Massoletti, di Valentina Zanola, dirigente scolastico C.F.P. Canossa, e di Valerio Greco, socio D&V Retail Conad Centronord. Dopo un’introduzione dell’iniziativa, seguirà un pranzo aperto ai giornalisti e realizzato dagli chef e dagli studenti di una classe dell’istituto scolastico. Per info Alessandro Delpanno (tel. 030.292181 – email: info@confcommerciobrescia.it).

Condividi:

Ultimi Articoli

Giovedi si apre la Fiera dei Fiori

Fiori, piante, giardini e installazioni saranno i protagonisti della trentunesima edizione della Fiera dei Fiori in programma da questo giovedì, 25 aprile, a domenica a