Carabinieri Alfianello

Furiosa lite in un kebab a Ghedi

Un giovane marocchino giovedì 30 marzi è entrato in un in kebab a Ghedi chiedendo al titolare bevande alcoliche. L’esercente notato il suo stato di alterazione dovuto a precedente assunzione di altro alcool ha rifiutato la richiesta. Il giovane esce dal locale e con calci e pugni inizia a danneggiare la carrozzeria dell’autovettura del titolare della rivendita parcheggiata di fronte all’ingresso.

Non soddisfatto prende a pugni la vetrina del negozio e rovescia a terra il secchio dell’immondizia scagliandosi contro il proprietario del locale che a questo reagisce: il giovane viene colpito più volte e sopraffatto si allontana. Poco dopo però si ripresentava nel negozio armato di un coltello da cucina con il quale minaccia nuovamente il titolare del locale che per difendersi si è munito di un’asta metallica con la quale è riuscito a tenerlo a bada. Solo l’arrivo dei militari è riuscito a calmare gli animi e ad impedire che la disputa potesse concludersi in modo peggiore. Il marocchino, portato al pronto soccorso per medicare le contusioni, è stato segnalato per minacce, danneggiamento e porto abusivo di armi. Il titolare del negozio è stato segnalato per lesioni personali con riserva di valutare la sussistenza della legittima difesa a seguito di una più accurata ricostruzione dei fatti.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare