Cristian leali.jpg

Fugge e investe il Comandante della Locale di Montichiari

Il comandante della Polizia Locale di Montichiari Cristian Leali è stato investito a Calcinato dall’auto di una pusher bresciana, poi arrestata, che cercava così corprire la fuga del compagno tunisino, anche lui spacciatore e finito in manette dopo due giorni di latitanza. Il comandante Leali è stato ricoverato in ospedale con varie contusioni ed una frattura di una mano.

Una giovane coppia di spacciatori, lei bresciana di 31 anni, originaria di Castel Mella, lui tunisino di 35, da tempo sono tenuti d’occhio dagli agenti della Locale, Simons sdtati seguiti dagli agenti della Locale, con la presenza in prima persona del loro comandante. Nel frattempo era stata documentata la vendita di una dose di cocaina, mentre i due proseguivano fino alle campagne di Calcinato, dove a quanto pare stavano per recuperare, o nascondere, altro stupefacente. Una volta socperti, la donna ha iniziaot la fugfa con l’auto investendo sia il suo fidanzato, che comunque riesce a scappare a piedi, che il comandante Leali. La 31enne è stata arrestata poco più tardi, raggiunta in auto da un’altra pattuglia. Il fidanzato invece riesce a farla franca per altre 48 ore, prima di essere intercettato e arrestato a Rezzato, dove è stato notato anche a causa delle vistose ferite. A seguito dell’investimento ha infatti riportato la frattura del braccio, oltre a lividi e contusioni. E’ stato ricoverato in ospedale, dove è tenuto d’occhio giorno e notte: una volta dimesso, sarà arrestato.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli