Frana Lozio.jpg

Frana in località cava nella Valle di Lozio

Una frana di massi di diverse dimensioni, alcuni dei quali anche di oltre un metro cubo di diametro, mista a ciottoli e terra, si è staccata nella notte dal versante della montagna di Lozio sovrastante la strada provinciale 92, sulla destra idrografica della valle, nella zona della cava che in questi anni è stata usata anche per il tiro al piattello.

Il boato è stato udito distintamente anche nella frazione di Laveno di Lozio, che si trova sul versante opposto della valle: in molti si sono affacciati a finestre e balconi per verificare scosa fosse acaduto. Questo martedì mattina i tecnici del Comune sono saliti a verificare la zona, dove in passato c’erano già state altre cadute importanti di massi ed hanno potuto contatare che si trattava di una frana piuttosto importante. Quindi la zona è stata preclusa ad ogni transito, mentre dal competente ufficio comunale è stata aperta una scheda per la raccolta dei danni, mentre nella giornata di mercoledì 27 marzo è atteso un sopralluogo della Provincia di Brescia per la verifica di possibili pericoli incombenti sullo stretto nastro di strada provinciale della Valle di Lozio.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

I dati del virus nella bergamasca

Stando all’ultimo monitoraggio diffuso dall’Ats, dal 19 al 25 gennaio in Bergamasca si sono contati 19.191 nuovi casi, contro i 20.969 della settimana precedente, ossia

Il giorno della memoria

Oggi 27 gennaio è il Giorno della Memoria, istituito per ricordare lo sterminio e la persecuzione del popolo ebraico e dei deportati militari e politici