Foppolo, riapre la IV Baita «Ieri giornata di rabbia ma anche di soddisfazione»

Nella giornata di ieri un guasto tecnico ha bloccato la seggiovia, ora è di nuovo funzionante. Sono servite 24 ore di lavoro ed il supporto di tutti.

Da oggi, giovedi 29 dicembre, la Seggiovia Quarta Baita è di nuovo aperta. Nella giornata di ieri, un guasto tecnico al riduttore della IV Baita ha bloccato la seggiovia. “Sono servite 24 ore di lavoro per sostituire un cuscinetto che si è rotto a causa di un mal funzionamento della lubrificazione del riduttore, dovuto ad un oggetto che apparentemente funzionava ma che in sostanza, a causa dell’incendio, si era rotto”, ha fatto sapere il direttore generale Brembo Ski Vittorio Salusso.

Ieri è stata una giornata di rabbia ma anche di soddisfazione. “Quando l’impianto si è fermato ci siamo subito organizzati per il trasporto degli sciatori  con i mezzi battipista ed è scattata una gara di solidarietà –ha poi spiegato il dg Brembo Ski Salusso-: i rifugi hanno messo a disposizione i loro mezzi, i maestri di sci di Foppolo, Carona e San Simone hanno collaborato, tante altre persone hanno dato il loro contributo. Il nostro grazie va a tutti loro, ma soprattutto ai clienti che hanno accettato con simpatia il disservizio”. “Decisivi il supporto della ditta Ferrari, che è intervenuta subito e quello della Doppelmayr. Grande e generoso il lavoro di tutti i ragazzi e le ragazze, da chi sta negli uffici fino a chi opera sul monte Valgussera; la tenacia della nostra capo tecnico Elena e del nostro direttore piste il „Dolli”. Tutti, proprio tutti, si sono assunti grandi  responsabilità. L’aiuto di tante persone e di imprese locali ha contribuito a far sistema, quello che ci vuole per il futuro di questa valle.

“Da ultimo –conclude-, grazie anche alla collaborazione della gran parte dei media locali che hanno informato con tempestività e correttezza sulla situazione della stazione”. 

 


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli