Fiormaggi, arriva la prima edizione del concorso dedicato ai formaggi di alpeggio

E’ stata presentata ieri a Darfo Boario Terme la prima edizione di “Fiormaggi”, il concorso dedicato ai migliori formaggi di alpeggio della Valle Camonica, ideato con l’obiettivo di valorizzare i prodotti caseari di malga e far conoscere ai consumatori l’agricoltura e l’allevamento  sostenibile.
Il nome del concorso, “Fiormaggi”, intende unire due eccellenze della Valle Camonica: i prodotti di qualità che “nascono” nelle malghe, e la biodiversità straordinaria di un territorio designato due anni fa dall’Unesco come Riserva della Biosfera, grazie alla più alta concentrazione botanica d’Europa.
“Il formaggio di alpeggio è uno dei prodotti simbolo della Valle Camonica – sottolinea il sindaco Ezio Mondini-. Questo concorso risponde all’esigenza di promuovere il lavoro e la produzione delle malghe e rappresenta un tassello delle iniziative promosse per valorizzare il territorio”.
“La Valle Camonica declina ogni aspetto delle eccellenze agroalimentari – osserva il vicesindaco Attilio Cristini-, un patrimonio che va difeso e capitalizzato. Da “Darfo Boario Terme in Fiore” abbiamo intrapreso un percorso di marketing territoriale che si è sviluppato con “Un Fiore nel piatto”  e prosegue ora con “Fiormaggi”. Stiamo investendo grandi energie istituzionali nella filiera lattiero-casearia che trova uno dei momenti più importanti nella Fiera biennale zootecnica. La sfida è ora innescare un ciclo virtuoso su tutta la filiera,  mettendo in vetrina i formaggi di altissima qualità delle malghe”.
Il presidente dell’Associazione Darfense Agricoltori Domenico Foppoli va oltre: “Con questo concorso abbiamo voluto dare visibilità anche i formaggi di nicchia, ma che sotto il profilo della qualità non hanno rivali”.
“La malghe rappresentano anche una risorsa turistica, come dimostrato dal boom di visite registrate questa estate – rimarca Fabio Ducoli dell’associazione -. Anche i produttori hanno compreso la necessità di proporre i propri formaggi ad una platea di consumatori sempre più vasta, e il numero elevato di formaggi in concorso lo dimostra”.
Sulla stessa lunghezza d’onda il rappresentante di Sloow Food Gualberto Martini: “La Valle Camonica offre un varietà di formaggi di malga unici, ma per trasformarli in un tesoro occorre farli conoscere ai consumatori che possono orientarsi nella scelta consapevole. L’erba dei pascoli é impreziosita da varietà floreali ed erbe spontanee che conferiscono ai formaggi sapori straordinari”.
Loretta Tabarini di PromAzioni360 si è soffermata sulla giuria tecnica di qualità chiamata ad incoronare i migliori formaggi, della quale fanno parte tra gli altri Elio Ghisalberti della Guida Espresso e Gian Carlo Morelli, chef migliore carrello di formaggi 2020.
“Fiormaggi”, organizzato da PromAzioni360 e Associazione Darfense Agricoltori, su invito del Comune di Darfo Boario Terme e con il coordinamento di Slow Food Valle Camonica, si svolgerà in tre giornate: mercoledì la consegna dei formaggi, giovedì gli assaggi a cura di una qualificata giuria di esperti, e sabato alle 19.45 le premiazioni con l’apericena di degustazione aperto a tutti, in programma a Boario Fiere.
La prima edizione del concorso ha dato risultati eccellenti: sono circa 50 i formaggi in concorso, suddivisi in otto categorie, in rappresentanza di 25 aziende produttrici.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Borno coinvolto nella GeoNight 2021

Cinque anni fa, in una dozzina di città francesi si celebrò per la prima volta la GeoNight, proposta dal Comitato Geografico Nazionale Francese (CNFG). Dal