Bergamo.jpg

Federconsumatori Bergamo critica i saldi

Federconsumatori Bergamo sostiene che i saldi di fine stagione non esistono più: per giustificare l’inizio delle vendite con prezzi “eccezionalmente” scontati, l’inverno finisce il 4 gennaio. Federconsumatori si astiene dal fornire “consigli” su come affrontare il diluvio di inviti a comprare, ritenendo che i consumatori si siano fatti scaltri a sufficienza per non abboccare alle esche predisposte e nemmeno a farsi abbagliare da effetti speciali (Foto: VisitBergamo).

Senza aspettare i saldi – scrive in un comunicato Federconsumatori – ognuno di noi sa di cosa ha bisogno in ogni periodo dell’anno, e di quante sono le proprie possibilità economiche. Regolarsi di conseguenza, vagliando tra le tante offerte e privilegiando i negozi di vicinato. «Diamo solo un suggerimento – conclude Federconsumatori –. Anziché andare per negozi a vedere, e molte volte anche a provare, scarpe e vestiti che poi compriamo su Amazon o simili (perché lì costano meno), perché non cerchiamo prima i prezzi su internet e poi andiamo a verificare se il commerciante locale è disponibile a vendere ai medesimi prezzi prodotti uguali. A condizioni simili sarebbe da privilegiare l’acquisto sul posto. Così, forse, contribuiremmo anche a ridurre la moria di negozi di vicinato»

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Borno coinvolto nella GeoNight 2021

Cinque anni fa, in una dozzina di città francesi si celebrò per la prima volta la GeoNight, proposta dal Comitato Geografico Nazionale Francese (CNFG). Dal