Escursionista rimane bloccato nella Valle dell’Inferno: intervento del Soccorso Alpino

Intorno alle 18.30 di ieri, mercoledì 17 febbraio, è arrivata alla centrale operativa del 112 una richiesta di soccorso da parte di un’escursionista 44enne di Poncarale, rimasto bloccato lungo il sentiero n.730 in una zona impervia, in territorio di Esine. L’escursionista era partito in mattinata per una camminata e stava scendendo dal rifugio Marino Bassi, salvo poi decidere di rientrare percorrendo la Valle dell’Inferno, sopra la Sacca di Esine. Ad un certo punto, però, avrebbe smarrito il sentiero ritrovandosi in una zona molto impervia da cui non riusciva più a scendere. L’uomo è riuscito a chiedere aiuto anche se le comunicazioni si sono poi interrotte. La centrale ha allertato il Soccorso Alpino della Stazione di Breno e i Vigili del Fuoco. Le squadre del Soccorso Alpino sono salite con i mezzi fin dove è stato possibile, per poi proseguire a piedi scendendo nel punto in cui presumibilmente si trovava l’uomo, mentre dal fondovalle i vigili del fuoco salivano in direzione opposta. L’uomo è stato localizzato poco dopo, a circa 700 metri di quota, stanco ma illeso; è stato riaccompagnato a valle.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Torna a Leffe la Fiera di San Michele

Un ritorno atteso e festante, per un appuntamento tradizionale che coinvolge l’intera comunità. In occasione dei festeggiamenti liturgici per il patrono, torna domenica 26 settembre