foto stupe vobarno

Droga nascosta tra paraurti e radiatore

I Carabinieri di Vobarno hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 36 enne marocchino residente nella zona.

L’uomo è stato fermato, a bordo del proprio autoveicolo, nel centro cittadino di Salò: alla richiesta di esibizione dei documenti ha dato la sensazione di essere nervoso tanto che i militari hanno ritenuto opportuno perquisire l’utilitaria sulla quale viaggiava. La strada era quella giusta: infatti la perquisizione si è conclusa con la scoperta di una scatoletta in metallo, nascosta in un vano tra il paraurti anteriore e la mascherina del radiatore, all’interno della quale vi erano 22 dosi di sostanza stupefacente del tipo cocaina per un totale di circa 10 grammi. L’arrestato è stato processato con giudizio direttissimo nella giornata di sabato 3 marzo con convalida dell’arresto, rinvio dell’udienza, e obbligo di presentazione del 36enne alla Polizia giudiziaria.

 

 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Messa per i bergamaschi nel mondo

Un momento di preghiera e di riflessione comunitaria, anche online, per tutti i bergamaschi all’estero. In occasione delle imminenti festività natalizie, l’Ente Bergamaschi nel Mondo