Doppio intervento del Soccorso Alpino sull’Adamello

Doppio intervento del Soccorso Alpino sull’Adamello durante la giornata di ieri: nel primo caso, per un ragazzino olandese di 12 anni infortunatosi seriamente sopra il ghiacciaio Presena. Secondo le ricostruzioni, lui e il padre avrebbero sbagliato il percorso di rientro dal Sentiero dei Fiori finendo in un canalone molto ripido poco sopra la fermata intermedia della cabinovia che dal Passo del Tonale arriva in cima al Presena. Qui, il 12enne è scivolato per circa 100 metri sulle rocce del canalone procurandosi traumi vari. Immediato l’allarme lanciato dalla madre che si trovava a valle. L’equipaggio di soccorso ha individuato l’infortunato grazie ad alcune foto scattate dal padre e inoltrate alla moglie. Un verricello è stato calato dall’elisoccorso fino all’infortunato, che è stato stabilizzato e trasferito al Passo del Tonale per le prime cure. L’elisoccorso è quindi tornato in quota per recuperare il padre. A causa di alcuni cavi pericolosi per l’elicottero, il Tecnico di Elisoccorso ha raggiunto il padre del ragazzino calandosi con verricello per circa 60 metri.

Quasi contemporaneamente, mentre il minore doveva essere trasferito all’ospedale Santa Chiara di Trento, è sorta la necessità di effettuare un altro intervento di soccorso alpino poco lontano, sotto il Lago Scuro. Un escursionista si era procurato un trauma all’arto inferiore a seguito di una caduta. I soccorritori della Stazione di Vermiglio l’hanno messo in sicurezza e accompagnato in un luogo sicuro in attesa dell’elicottero. Le operazioni si sono concluse per il meglio nel tardo pomeriggio: concluso l’intervento al passo di Lago Scuro,  l’elicottero è tornato ed ha riportato a valle anche il padre del ragazzino infortunato, fortunatamente incolume.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli