Mansarda Sacca

Distrutta una mansarda a Sacca di Esine

Incendio nella notte tra venerdì 9 e sabato 10 novembre a Sacca di Esine nel centro storico in via S. Maria in una casa appena ristrutturata. Le fiamme sono partire dalla mansarda con il tetto in legno, che serviva da ufficio sovrastante l’abitazione, alla quale si accede da una scala interna dell’appartamento posto al secondo piano.

Le fiamme si sono alzate subito molto alte e sono state visibili dalla superstrada: l’allarme al 112 ha fatto confluire in zona ben 4 squadre di vigili del fuoco: due da Darfo, una da Lovere ed una da Breno, con un’autobotte ed un’autoscala. Dopo lo spegnimento delle fiamme e lo smassamento del materiale della mansarda, l’appartamento sottostante è rimasto agibile (inagibile, invece, la mansarda). I danni hanno interessato il tetto e la mansarda-ufficio. L’urgenza dell’intervento in forze è stata dettata dal fatto che al casa si trova in pieno centro storico e dunque c’era il rischio che le fiamme potessero attaccare anche i tetti contigui. L’autoscala e l’autobotte, con le quattro squadre di uomini intervenuti, sono state provvidenziali e scongiurare il peggio e a limitare i danni.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

La Lombardia rimane gialla

Il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha confermato che la Regione resta in zona gialla. “Lo confermano i dati del monitoraggio settimanale della cabina di