bullismo.jpg

Denunciato un grave episodio di bullismo in Bergamasca

I carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno fatto luce su un brutto episodio di bullismo tra giovanissimi a Osio Sotto, degenerato poi in un vero e proprio atto criminale a seguito del quale la procura della Repubblica di Bergamo e la procura dei Minori di Brescia hanno aperto un apposito fascicolo processuale.

I fatti in questione si sono verificati agli inizi del mese di marzo all’interno di un oratorio, dove un ragazzo di 19 anni sarebbe stato avvicinato da alcuni suoi conoscenti. Uno di questi, un albanese 17enne, con una scusa si sarebbe impossessato dell’orologio del 19enne, del valore di alcune centinaia di euro, e subito dopo, con la complicità di altri giovani, ne avrebbe mantenuto il possesso, minacciando in particolare la vittima arrivando ad una vera e propria estorsione. Informata immediatamente l’autorità giudiziaria minorile di Brescia, i militari della stazione di Osio Sotto hanno quindi ricevuto un apposito decreto di perquisizione domiciliare. Nel frattempo l’orologio era passato tra le mani di un 25enne di Osio Sotto, anch’egli indagato con il minore albanese per poi essere temporaneamente consegnato a una terza persona, un altro ragazzino 16enne, risultato estraneo alla vicenda in quanto inconsapevole di quanto era accaduto. In un paio di settimane gli investigatori dell’Arma sono dunque riusciti a ricostruire l’intera vicenda, restituendo l’orologio alla vittima. La denuncia fatta ai carabinieri è stata la chiave di volta dell’intera vicenda.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

La Lombardia rimane gialla

Il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha confermato che la Regione resta in zona gialla. “Lo confermano i dati del monitoraggio settimanale della cabina di