statua decapitata.jpg

Decapitata la satuetta della Madonna a Cividate Camuno

A Cividate Camuno è stata decapitata la statuetta della Madonnina di Lourdes posta in una grotta di tufo in una nicchia scavata nella roccia a fianco del sito di Minerva, in località Spinera, lungo la ciclabile: la statua è stata danneggiata e l’autore del gesto inqualificabile ha cercato anche di sradicarla dal suo basamento.

La piccola statua, alta 60 centimetri, era stata collocata nella grotta tre anni fa dal Gruppo volontari del sorriso di Cividate Camuno. Questo martedì 28 gennaio un passante ha notato che alla statuetta e che c’era stato un tentativo di sradicarla dal basamento in cemento, senza riuscirci ma danneggiandola ulteriormente. La Madonnina era stata acquistata dai ragazzi del Gvs (Gruppo volontari del sorriso) tre anni fa a Lourdes e benedetta nel maggio successivo da don Giuseppe Stefini, parroco di Malegno e Cividate. Appena appresa la notizia sul posto si è recata anche la signora Nina Moscardi, che una decina di anni fa aveva posato col marito la prima Madonna che in passato per tre volte era stata danneggiata: il primo atto vandalico aveva visto il taglio delle le mani, quindi era stato rovinato il tronco e il terzo episodio era consistito nello staccare la testa della statua. Proprio quel gesto aveva convinto Nina Moscardi a portarla via e a posare al suo posto un quadro. In seguito però i volontari che si occupano dei disabili in Valle Camonica avevano deciso di riporre un’altra statuetta nella grotta, purtroppo nuovamente oggetto di danneggiamenti.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli