Cornello dei Tasso, Giornate Europee del Patrimonio: la #culturaèpartecipazione

Il Museo dei Tasso e della Storia postale celebra la 33° edizione della manifestazione con due iniziative.

Domenica 25 settembre in occasione della trentatreesima edizione delle Giornate Europee del Patrimonio, dal tema #Culturaèpartecipazione, il Museo dei Tasso e della Storia postale di Cornello dei Tasso (Camerata Cornello) organizza una giornata dedicata alle famiglie alla scoperta del borgo, della storia della posta e della creatività che la stessa può far nascere. Nello spirito dell’iniziativa delle Giornate Europee del Patrimonio sarà organizzata la visita guidata gratuita «Sulle tracce di mercanti, corrieri, santi e artisti: viaggio nel borgo medievale di Cornello» e il laboratorio di Mail Art per trasformare la posta in arte, entrambi dedicati ai bambini e alle loro famiglie.

L’iniziativa si pone come obiettivo la scoperta della storia del borgo medievale di Cornello, della famiglia Tasso e delle possibilità della posta di diventare uno strumento artistico, riscoprendo un gesto, quello dello spedire una lettera, e dell’aspettativa dell’attesa. La giornata inizierà alle ore 11 con la visita guidata gratuita per bambini esplorando il borgo di Cornello sulle tracce di mercanti, corrieri, santi e artisti. Le generazioni che, nel trascorrere dei secoli si sono succedute, agendo secondo i dettami della loro cultura, hanno impresso i loro segni modificando la compagine e l’immagine stessa del territorio: il paesaggio è stato così disegnato dalla storia. La visita al borgo di Cornello si pone come obiettivo quello di portare i piccoli visitatori alla lettura del paesaggio come se fosse un testo in cui individuare i segni della storia. L’identificazione del paesaggio con la sua storia vorrebbe portare i bambini ad appropriarsene e a fare diventare il paesaggio un elemento da cui non è possibile prescindere per un futuro sviluppo in cui memoria storica e bellezza non siano valori negoziabili.

 

A seguire, alle 14, si terrà il laboratorio di Mail Art che si propone di portare alla scoperta della posta come strumento d’arte e di comunicazione i più piccoli e loro famiglie. L’idea del laboratorio, prende spunto dal movimento artistico della Mail Art che utilizzava la posta per creare opere d’arte e contemporaneamente realizzare una corrispondenza. L’arte passa attraverso la busta che, con carta, forbici, colori e fantasia, sarà lo strumento con cui i ragazzi si confronteranno per realizzare la loro Mail Art. È ammessa qualsiasi tecnica, senza limite di dimensioni se non quelle postabili. Condizione imprescindibile però, è quella che le opere viaggino attraverso la posta.

 

La visita guidata è gratuita. Il costo del laboratorio è di 3 euro a persona. La prenotazione è obbligatoria per entrambi gli eventi entro il 23 settembre. Per ulteriori informazioni o per le prenotazioni: telefonare allo 0345.43479, o scrivere una email a: info@museodeitasso.com, oppure visitare il sito internet: museodeitasso.com. 

 


Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli