IMG 20191215 WA0004

4 ragazzi segnalati come assuntori di stupefacenti

Questa mattina i Carabinieri della Compagnia di Zogno, supportati dalle unità del Nucleo Elicotteri e del Nucleo Cinofili di Orio al Serio, hanno effettuato un’attività di prevenzione e repressione per contrastare l’uso e lo spaccio di sostanze stupefacenti sull’impianto sciistico in località Valtorta/Piani di Bobbio.

I controlli sono stati estesi alle decine di turisti che hanno trascorso la giornata sulla neve. I 2 cani antidroga, “Grinder” e “Grom”, posizionati in punti strategici, in sole 2 ore hanno segnalato numerose persone mentre l’attività di riscontro, effettuata dai Carabinieri, è stata positiva per 4 giovani sciatori, tutti segnalati, quale assuntori, alla Prefettura.
In particolare: un ragazzo 20enne di Stezzano è stato trovato in possesso di 2 g di marijuana, un 19enne di Albino con 3,5 g di marijuana, un 19enne di Mapello con 1,5 g di marijuana ed un ragazzo 26enne di Almenno San Salvatore con 2 g di hashish.

Il servizio è stato finalizzato a garantire la sicurezza dei numerosi turisti che, nei periodi di maggior affluenza, con particolare riguardo ai weekend e alle festività, raggiungono in gran numero gli impianti, praticando attività diverse (passeggiatori, ciaspolatori, sciatori alpinisti). L’attività, infatti, ha evitato che alcune persone affrontassero la giornata sugli impianti in condizione di alterazione psicofisica che avrebbe potuto mettere a rischio l’incolumità degli altri sciatori.
I Carabinieri sciatori, nell’ambito del loro specifico servizio, hanno affiancato e coadiuvato il personale operante durante tutto lo svolgimento delle operazioni.
La prima regola per evitare spiacevoli incidenti è ispirare e guidare la condotta responsabile di chi percorre, con gli sci da discesa e d’alpinismo, snowboard, ciaspole e a piedi, le aree sciabili e le piste innevate con gli attrezzi tipici a cui sono dedicate.
Questo tipo di servizio, così come tutti quei servizi piste giornalieri svolti dai Carabinieri sciatori, rientrano in una più ampia attività di vigilanza pianificata dall’Arma del Comando Provinciale di Bergamo che, nel corso delle prossime settimane e, in particolare durante le prossime festività natalizie, proseguirà nell’ambito dell’intero territorio provinciale.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli