Conte agli italiani: “Ora sta a noi decidere se vogliamo evitare dolorosi dietrofront”

Finora le restrizioni hanno dato buoni risultati, da oggi però saremo chiamati ad un surplus di attenzione. Più che sui decreti e sulle ordinanze puntiamo sull’autotutela“, ha annunciato il capo del Governo. “Un appello agli italiani, un appello accorato che cerca di responsabilizzare tutti i cittadini, considerando che a questo punto viene in qualche modo meno la guida del governo e comincia una fase in cui sarà il comportamento dei singoli a fare la differenza“.

Parlando al Corriere della Sera, Giuseppe Conte ha detto che “tocca a noi decidere se vogliamo che sia una fase risolutiva e definitiva. Non è una fase meno complessa di quella che si sta chiudendo, ma finora la risposta della popolazione è stata molto efficace e confido continui ad esserlo“. Insomma, la crisi non è finita e ciò che comincia con la “fase 2” non è un “libera tutti”: “uscire di casa non significa prendere delle libertà che ancora non sono state definite“. Per tutto questo sarà richiesto un surplus di attenzione e responsabilità da parte di tutti gli italiani.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Nasce il Monopoly in Versione Bergamo

Il Comune di Bergamo ha annunciato attraverso la propria pagina Facebook una collaborazione con il gioco in scatola più famoso del mondo. “Abbiamo concesso l’utilizzo