Comuni ricicloni: una Val Camonica sempre più sostenibile

Legambiente Lombardia ha consegnato gli attestati ai comuni ricicloni presso il Consorzio Valle Camonica Servizi. Il fenomeno della raccolta differenziata viene fotografato dal Dossier Ecoforum, il quale mostra come sia fondamentale differenziare correttamente i rifiuti, in modo da ottenere meno rifiuto secco possibile. Secondo le statistiche, avere meno di 75 kg  di indifferenziato per abitante all’anno è un dato positivo, ma alcuni paesi del nostro territorio mostrano dati di gran lunga migliori: è il caso di Rogno che arriva  a 45 kg. Subito dopo, si classificano Losine con 61 kg, Ossimo con 66, Ono San Pietro con 70, Malegno con 71 e Angolo Terme con 74.

In questa tombola della raccolta differenziata, i camuni si contraddistinguono per la loro responsabilità nei confronti dell’ambiente. Probabilmente è un fenomeno destinato a crescere e a ripresentarsi sistematicamente, appoggiato anche dalle varie amministrazioni che, a poco a poco, stanno introducendo la raccolta puntuale. Uno di questi è il comune di Darfo Boario Terme, che è passato da pochissimo dalla raccolta differenziata a quella puntuale, in modo da evitare il più possibile lo spreco, aumentando la percentuale media del riciclaggio, che negli ultimi anni è stata intorno al 65%. Inoltre, questo tipo di raccolta dà la possibilità di determinare una tariffa proporzionale alla fruizione del servizio di raccolta rifiuti.

L’ambiente chiama, la Valle Camonica risponde.

Maria Ducoli

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli