Colonna mobile in stand-by

Forno d’Allione: il magazzino dell’Arnica e le Torri dove i volontari hanno preparato i due autotreni con i mezzi speciali con la cucina da campo per fornire i pasti nelle zone terremotate: pronti a partire non appena la Protezione civile bresciana darà il via.

Pronta la colonna mobile di regione Lombardia, per quanto riguarda le competenze della provincia di Brescia, divise in tre settori: logistica generale, cucine e ristorazione, servizi e collegamenti. Per quanto riguarda la preparazione e l’erogazione pasti, la specializzazione nel tempo ha visto in primo piano dei associazioni di Protezione civile della Vallecamonica: l’Arnica di Berzo Demo e le Torri di Malonno. In queste ore i volontari hanno preparato i due autotreni con i carrelli, una jeep speciale con tutto quanto necessario per realizzare una cucina da campo in grado di sfornare da subito 500 pasti a mezzogiorno e 500 la sera. 8 volontari dell’Arnica e 5 delle Torri si affiancheranno agli altri volontari bresciani, coordinati da due dirigenti della Protezione Civile bresciana, per un totale di 45 persone, pronti a partire e raggiungere in 8-10 ore di viaggio le zone terremotate.

 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare