Clusone: una serata dedicata al terremoto di Osoppo

Nella serata di oggi, martedì 19 aprile, è in programma a Clusone, presso la Sala Legrenzi (in vicolo Caio), la presentazione del libro “Terrae Motus” di don Dino Pezzetta. L’autore avrà modo di parlare del terremoto del 6 maggio del 1976, che colpì il Friuli Venezia Giulia, in particolare la cittadina di Osoppo: fra le 989 vittime furono 120 quelle che abitavano la cittadina di Osoppo.
Dopo il sisma si costituì a Clusone un comitato che contribuì alla creazione di un campo per ospitare gli sfollati. Don Dino Pezzetta, che in quegli anni si trovava a Osoppo, riuscì a guidare molte opere di volontariato provenienti dalla Val Seriana in favore dei cittadini colpiti dal terremoto, contribuendo a creare un forte rapporto di cooperazione fra i due comuni.
A questo proposito a Clusone è nata negli scorsi decenni, la via Osoppo, strada che collega il quartiere delle scuole a via Trieste e a via Barbarigo, così come ad Osoppo è presente la via Clusone.
Durante la serata dal profondo valore storico e culturale, interverranno Paolo Olini, sindaco di Clusone, Mino Scandella, presidente del Circolo Culturale Baradello, Roberto Torri, responsabile della Protezione Civile di Clusone, Tino Gualberti, uno dei volontari impegnati a Osoppo, oltre a don Dino Pezzetta.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare