Chiuse a Cirano di Gandino le Giornate del Triduo

Con i vespri cantanti del pomeriggio di domenica 7 marzo si sono concluse nella parrocchia di San Giacomo a Cirano (frazione di Gandino) le giornate del Triduo dei Morti. Le celebrazioni, guidate dal parroco don Innocente Chiodi e da don Fiorenzo Rossi (coadiutore a Cene e Fiirano al Serio) si sono svolte ai piedi della Raggiera, che ai fedeli più anziani ha ricordato le preghiere eucaristiche di mezzo secolo fa nell’originaria parrocchiale. La chiesa fu poi gravemente danneggiata dal crollo del campanile nel 1968 e in seguito riedificata. Fu inaugurata, su disegno di don Pino Gusmini, dal Vescovo mons.Clemente Gaddi nel 1975. La Raggiera è parte centrale di un allestimento che comprende anche le piramidi laterali provenienti dalla chiesa di Santa Croce a Gandino (là utilizzate per le Quarantore) ed alcune parti accessorie realizzate dallo scultore locale Loverini. Le celebrazioni sono state accompagnate dalla Scuola di Canto parrocchiale. Nel prossimo fine settimana il “tour” delle Raggiere in Val Gandino si concluderà nella parrocchia di San Giovanni Battista a Casnigo, dove è già montato l’imponente apparato ligneo creato dai fratelli Bugada.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Continua la lotta al pesce siluro

Nella Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino tornano gli interventi mirati al contenimento del pesce siluro. Regione Lombardia ha finanziato il nuovo progetto messo in