tribunale Brescia

Chieste pesanti condanne per trafficanti di droga

Il sostituto procuratore di Brescia, Paolo Savio, ha chiesto condanne con pene fino a 17 anni di reclusione nei confronti dei 25 imputati coinvolti a vario titolo nell’inchiesta per associazione per delinquere, traffico di stupefacenti e detenzione abusiva di armi, iniziata tre anni fa.

L’inchiesta aveva smantellato un’organizzazione italo-albanese dedita al traffico della droga ed era culminata nell’arresto di diverse persone, tra le quali Saimir e Taulant Sallaku, due dei fratelli di Gezim Sallaku ex presidente del Darfo Calcio che era originariamente indagato per la detenzione delle armi, riabilitato successivamente in sede cautelare dal Riesame e dalla Cassazione e infine stralciato dall’inchiesta dallo stesso Pubblico Ministero. Nella vasta operazione contro il traffico di stupefacenti, i carabinieri di Breno e Clusone avevano sequestrato 60 chili di marijuana, oltre 50 di hashish, 12 di eroina, due di cocaina, oltre a oppio, morfina e Mdma con cui era alimentato un massiccio giro di droga. Per questa ragione il pm ha formulato al richiesta di condanne, ma ha anche chiesto 5 assoluzioni. L’udienza davanti alla GUP Giulia Costantino proseguirà il 29 gennaio e la sentenza è attesa il 5 febbraio.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

San Fermo Trail si disputa in agosto

San Fermo Trail, dopo un anno sabbatico causa Covid,ritorna domenica 22 agosto sull’Altopiano del Sole con due importanti novità per la vigilia della gara: una

Nuovo logo per promuovere Parre

L’Agenzia Lino Olmo Studio di Onore si è aggiudicata il concorso per la creazione del logo turistico di Parre, lanciato dal Comune della Val Seriana

Incidente, con un ferito, a Pisogne

Un incidente stradale si è verificato nel primo pomeriggio di oggi, sabato 15 maggio,  in territorio di Pisogne Alle ore 14:10, in via Milano un’auto