Chiacchierata su opportunità imprenditoriali e occupazionali a Colere

Chiacchierata su opportunità imprenditoriali e occupazionali a Colere

La Chiacchierata organizzata dai Geppetti e dalla pro loco di Colere è durata un paio d’ore, illustrando una serie di opportunità imprenditoriali ed occupazionali per il paese di Colere, in previsione dell’avviamento dei lavori di rifacimento degli impianti di risalita, quando il Comune proprietario della concessione, deciderà di affidarla alla nuova gestione RSI. Il Presidente dell’Associazione “I Geppetti” Maurizio Belingheri ha illustrato alcuni suggerimenti sulle cose da fare sul territorio, per ampliare la platea di futuri turisti, camminatori e sciatori, che potrebbero arrivare, puntando sulla scoperta di angoli caratteristici del paese, migliorando sentieri e strade forestali da dove è possibile godere di uno spettacolo unico sulla Presolana e le altre montagne scalvine. E’ riuscito a trasmettere al centinaio di persone presenti, l’ottimismo sul futuro, portando esempi vissuti in prima persona, specie per le attività commerciali e dei servizi, dall’autonoleggio a bowling con birreria, alla valorizzazione dei prodotti agricoli e piatti tipici del paese.
Ha descritto il disagio ed il rischio di tanti giovani e adulti coleresi che ogni giorno partono dal paese per recarsi a fare pesanti lavori in cantieri e in aziende pericolose, affrontando strade intasate e rischiose, mentre potrebbero attivare tanti servizi in paese, dall’autonoleggio ai servizi di accompagnamento dei turisti, ai dogsisters, animatori, camerieri nelle nuove strutture ricettive, la gestione degli appartamenti da affittare, l’organizzazione di eventi collaterali allo sci, ecc.
I maestri di sci sono pronti ad organizzare nuovi servizi per sciatori ed escursionisti. Sono stati pochi i commercianti, ristoratori e baristi presenti, forse impegnati nelle loro attività Anche loro sono sollecitati a miglioramenti rispetto al presente.
Qualche altra idea è stata la possibilità di aprire un Camping, un Museo per opere e raccolte del “Mago” e la valorizzazione del Villaggio dei Minatori presso il Rifugio Albani o per attività educative e di spettacolo, legati alla cultura di cui il paese è scarso.
Dal pubblico sono nati anche alcune idee riguardanti anche il miglioramento del paese, dove i Geppetti hanno dato il loro contributo con l’installazione di diverse sculture in legno sparse in paese. Il Presidente della pro loco Alex Belingheri ha ringraziato l’associazione per questa opera di abbellimento di Colere. Da qui si è passati allo stimolo a trovare soluzioni per opere importanti che richiedono investimenti pubblici, come la viabilità interna al paese, costruendo la circonvallazione che eviterebbe ingorghi in centro. E’ stato lanciato anche un invito a fare investimenti usufruendo dei numerosi finanziamenti che sono a disposizione da Europa, Stato e Regione. Per Colere sarebbe un grosso danno se si perdesse questa opportunità. Nei anni prossimi non ci saranno più.
Gli organizzatori di questa chiacchierata si sono riservati di organizzare altri incontri per tentare di formare un gruppetto di promotori e concretizzare le cose dette.
La serata è terminata con la premiazione del villeggiante Alessandro Cortesi che ha vinto il concorso lanciato dalla pro loco per dare i nomi ai tre orsi scolpiti in legno dai Geppetti. Si chiameranno papà Sole come l’omonimo Rifugio, mamma Bianca come il Cima Bianca e la figlia
Aquila come lo Chalet Aquila, tutte strutture lungo le piste innevatissime, che per quest’anno non hanno potuto vedere gli sciatori per i ritardi nel rilasciare la concessione.

Condividi:

Ultimi Articoli