Castro piange Achille Piantoni: fu organista ufficiale della Parrocchia

Un altro volto noto dell’alto Sebino ci ha lasciato a causa del Covid: Achille Piantoni di Castro, morto domenica mattina all’ospedale di Lovere all’età di 90 anni. Nato il 4 marzo 1931 a Teveno, frazione di Vilminore, era grande appassionato di musica: fece parte del corpo bandistico del paese come trombettista, ma si dilettava anche con la fisarmonica e l’organo, tanto che divenne l’organista ufficiale della parrocchia mantenendo l’incarico fino in tarda età. Aveva iniziato come falegname da un artigiano del paese, per poi andare alla Dalmine di Costa Volpino nel 1957. Da qui aveva maturato il suo impegno di sindacalista della CISL: in molti si rivolgevano a lui per il disbrigo di pratiche alla sede sindacale di Lovere. Piantoni lascia la moglie Giuseppina e quattro figli. I suoi funerali si svolgeranno oggi alle 15.00 a Castro nella parrocchiale di San Giacomo e poi sarà sepolto al cimitero di Teveno.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli