CAstione panoramica.jpg

Castione della Presolana: il vigile Giampietro Fieni si congeda dopo 43 anni

Nel corso della sua lunga carriera Giampietro Fieni non è stato semplicemente un vigile, ma un vero punto di riferimento per tutti: turisti e villeggianti. Ecco perché, dopo 43 anni di servizio, la pensione dello storico vigile di Castione della Presolana è quanto mai meritata. Giampietro indossò la sua divisa per la prima volta il 1° gennaio del 1977 all’età di 19 anni e ad arricchire ancora di più il suo percorso per un certo periodo, grazie alla sua vasta conoscenza del territorio presolanese, c’è stata l’esperienza come guardia boschi comunale. Quarantatré anni dopo è il momento dei saluti. Conosciuto e rispettato da tutti, per Castione, Bratto, Dorga, Lantana, Rusio, Passo della Presolana e Monte Pora, è sempre stato un riferimento per chiunque avesse bisogno di informazioni su luoghi e sentieri della zona. Proprio grazie all’esperienza acquisita come guardia boschi, il suo intervento è sempre stato prezioso anche nei casi di persone disperse con le squadre di ricerca e soccorso che sapevano di poter contare sul suo appoggio.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Arte medievale nelle Alpi

La Società Storica e Antropologica di Valle Camonica organizza il X convegno I.S.T.A. (Incontri per lo Studio dei Territori Alpini) dal titolo “Arte medievale nelle

Uccisa a colpi di martello

Ancora violenza ai danni di una donna bresciana uccisa a martellate. Enzo Galesi 59enne tempo fa aveva avuto una relazione con Elena Casanova di 41