NIL Carabinieri

Carabinieri contro il lavoro nero

Il NIL. Nucleo investigativo sul lavoro, dei Carabinieri di Brescia, in collaborazione i colleghi delle Stazioni dislocate sul territorio, hanno svolto una mirata attività finalizzata a contrastare il fenomeno dello sfruttamento del lavoro “nero”: scoperti 5 lavoratori irregolari occupati in quattro diverse attività.

In una carrozzeria di Carpenedolo sono stati sorpresi due lavoratori in nero intenti al lavoro, di cui uno in “infortunio” presso la ditta ove era regolarmente assunto; di conseguenza è stata sospesa l’attività imprenditoriale fino alla regolarizzazione dei lavoratori ed al pagamento della sanzione.In un centro estetico di Barghe è stata sorpresa una lavoratrice in nero intenta al lavoro, nonostante fosse in maternità e assunta presso un altro centro estetico. In un bar di Vestone è stato sorpreso un altro lavoratore in nero. In un centro estetico della città è stata sorpresa un’altra lavoratrice in nero. I controlli, che hanno interessato anche altre attività rilevando infrazioni per un ammontare totale di circa 30.000 euro, continueranno anche nei prossimi giorni Per tutti gli episodi contestati è scattata la denuncia alla procura per truffa aggravata ai danni dello Stato (INPS e INAIL).

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare