Carabinieri posto blocco

Botte e spari contro l’ex-dipendente

Massimo Capelli, titolare della lavanderia industriale “La Sirmionese” di Colombare, di 42 anni, è stato arrestato per tentato omicidio contro un suo dipendente Simon Ferlenghi, 38enne di Desenzano.

Capelli aveva una causa di lavoro intentatagli dal suo ex-dipendente e nel processo, perso alla prima udienza, si era visto pignorati i ben i bancari, per circa 30.000 euro. Lo ha scoperto recandosi nel suo Istituto bancario: è tornato a casa, ha preso la sua Colt calibro 10, pistola semiautomatica, si è recato a Guidizzolo per incontrare Ferlenghi, con lui ha ingaggiato una furiosa lite e infine gli ha esploso contro dei colpi di pistola fortunatamente senza colpirlo. I Carabinieri lo hanno arrestato: per lui l’accusa è molto pesante: tentato omicidio.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

La Lombardia rimane gialla

Il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha confermato che la Regione resta in zona gialla. “Lo confermano i dati del monitoraggio settimanale della cabina di