Carabinieri posto blocco

Botte e spari contro l’ex-dipendente

Massimo Capelli, titolare della lavanderia industriale “La Sirmionese” di Colombare, di 42 anni, è stato arrestato per tentato omicidio contro un suo dipendente Simon Ferlenghi, 38enne di Desenzano.

Capelli aveva una causa di lavoro intentatagli dal suo ex-dipendente e nel processo, perso alla prima udienza, si era visto pignorati i ben i bancari, per circa 30.000 euro. Lo ha scoperto recandosi nel suo Istituto bancario: è tornato a casa, ha preso la sua Colt calibro 10, pistola semiautomatica, si è recato a Guidizzolo per incontrare Ferlenghi, con lui ha ingaggiato una furiosa lite e infine gli ha esploso contro dei colpi di pistola fortunatamente senza colpirlo. I Carabinieri lo hanno arrestato: per lui l’accusa è molto pesante: tentato omicidio.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare